Giornata finale

05/01/2018

Under 14

Finale 3°-4° posto: Pass Roma – Tiber Roma  58 – 64 (16-14, 32-30, 41-53)
Pass: Bindo 6, Mari 3, Eshel 2, Antonelli, Marcone 4, Federici 22,  Clemenza, Forcella 2, Di Antoni, Borghese 3, Occhipinti 7, Gristina 9, Beccucci. All. Marchetti
Tiber: Gallon 15, Morgillo, Tiburzi 6, Buti 15, Odrosio 4, Giuliani 4,  Virgili, Mazzini 1, Melmuzzi 2, Della Corte F., Della Corte R. , Galasso . All. Donati

Finale 1°-2° posto:  Urania Milano – Pall. Palestrina 76-71 (24-11, 34-33, 61-47)
Urania: Darabana 8, Zapelloni , Covolo 11, Peressoni 2, Biscari 2, Cutugno , Sagher 4, Gorlier 13, Sangiorgio 1, Youssef 28, Ghislandi 7. All. Capella
Palestrina: De Meis 3, Macarra 2, Filecci 4, Coccia, L.Veccia 3, Pasqualitti 1, Mastropietro 24, Pochini 4, Bacci, Porta, Di Patrizio, Durante 29, Mattarelli. All. Cecconi

Le due squadre finora imbattute si trovano in finale con merito. I lombardi hanno un miglior approccio al tiro, scappano 7-0 e per Palestrina il primo canestro dal campo arriva al 5°: 3-13. Il primo quarto si tramuta in uno spartito perfetto dell’Urania, pratica ed essenziale fino a raggiungere il +16. Apice alla tripla del 5-24, Durante limita il passivo. Altra storia il secondo quarto anche se la rincorsa è difficoltosa, prende coraggio Palestrina che fa pace con la retina e dimezza lo svantaggio. Mastropietro con 4 punti porta la forbice sotto la doppia cifra, Durante inventa e riapre il match: 25-30. Ancora Mastropietro e De Meis ma a un passo dal sorpasso Urania reagisce con una tripla. Il ricongiungimento non arriva, ma quasi.
Milano ritenta la fuga, altra tripla pesante: 38-43 a metà terza frazione. Si ripete ancora Youssef facendo la differenza, gli arancio verdi restano in vita anche se pure Gorlier ci prende gusto: 42-51. Ultimi tre minuti allo stesso ritmo, Youssef non si ferma più ma almeno c’è Mastropietro a replicare. Le successive giocate di Milano però “rischiano” di anticipare la parola fine: 47-61.
Non bastano Durante e Mastropietro con Youssef infallibile, a cui Capella da qualche minuto di meritato riposo. Gorlier impreziosisce la giornata con due morbidi sottomano, Urania vede il traguardo: 53-70. Il gioco veloce in transizione abbassa il morale dei prenestini che però reagiscono con personalità, raggiungendo quota 60. I ragazzi combattono su ogni possesso, gli errori aumentano e il cronometro gioca a favore dei milanesi. Punteggio bloccato, piccoli passi che non cambiano l’inerzia, Palestrina se la gioca fino in fondo ma Urania è brava a condurre in porto un match condotto dall’inizio: 71-76 e primo posto, applausi per entrambe.

Under 18

Finale 3°- 4° posto:  Pall. Palestrina – Tiber Bk Roma 65-66  (17-17, 35-32, 54-48)
Palestrina: Petri 7, Scarozza 12, Colagrossi I. 5, Moretti 8, Cantarella 2, Cecconi 18, Magistri 11, Cristofari, Colagrossi L. 2. All. Bernassola
Tiber Roma: Marinelli 3, Ambrosi 13, Corsi 8, Bagaglini 6, Papa 26, Bonomi 7, Paragallo 3. All. Santucci

Finale 1°-2° posto:   Virtus Valmontone – Latina Basket 49-60 (15-15, 25-37, 37-50)
Valmontone: Pedà 7, Misolic 8, Mantoni, Orlacchio, Quartarone, Dosic 2, Minelli 10, Bianconi, Frascati 4, Ricchiuto 4, Di Francesco 14. All. De Cesaris
Latina: Hajrovic 28, Salvini, Gava 4, Schivo 17, Molesini 2, Mayer, Laera, Visca 4, Zibella 5, Pagni. All. Lico

Perfetto equilibrio nel primo quarto della finalissima, con un iniziale e lieve predominio di Valmontone rintuzzato dai centimetri di Hajrovic e completato col canestro della parità allo scadere. Accelerata nel segno di Schivo con i suoi tiri cercando il contatto dell’avversario, si gasa Latina che sciorina un buon basket e perfeziona il break dominando nel pitturato. Valmontone resiste quel tanto che basta per non far scappare definitivamente gli avversari: 25-37. Troppo Latina per questa Virtus, la macchina da punti sfodera un nuovo break che segna pesantemente l’esito già al 25°: 29-48. Poi Latina sporca le percentuali da tre vedendosi rosicchiare il divario alla terza sirena sul 37-50.
Hajrovic suona la sveglia, il punteggio basso gioca a vantaggio dei pontini, prosegue la bella sfida tra le torri delle due squadre ma Latina conserva 11 punti di gap a 4′ dalla fine. Un altro giro di lancette passa senza cambiamenti, Misolic accorcia a -9 forse troppo tardi. Non ci sono sorprese, l’ultimo sorriso arriva ancora per Latina che chiude in bellezza 60-49.

Aquilotti

Finale 5°- 6° posto:  Virtus Valmontone – Jungle Team Palestrina  17 – 7

Finale 3°- 4° posto:  Basket Cavese 93 – Soepa Bk Castelverde  6 – 18

Finale 1°- 2° posto:  Ponte di Nona – Pall. Palestrina  14 – 10

Premiazioni

Ore 19,45


PREMIO ALETTI UNDER 14 alla squadra più disciplinata: BIEVRES
PREMIO ALETTI UNDER 18 alla squadra più disciplinata: URANIA MILANO
PREMIO POLIDORI UNDER 14 all’atleta “più futuribile”: MATTIA DURANTE (PALL. PALESTRINA)
PREMIO POLIDORI UNDER 18 all’atleta “più futuribile”: TARIK HAJROVIC (LATINA BASKET)

Risultati semifinali

04/01/2018

Under 14

Semifinale 1:  Urania Milano – Pass Roma  80 – 34  (23-7, 47-14, 66-25)

Urania: Ruoti 7, Darabana 6, Zapelloni 4, Covolo 5, Peressoni 4, Biscari 12, Cutugno 4, Sagher 18, Gorlier 6, Sangiorgio, Youssef 12, Ghislandi 2. All. Schiavi
Pass: Eshel 13, Antonelli 3, Mari, Marcone, Forcella, Bindo, Clemenza, Di Antoni, Borghese 12, Occhipinti 3, Gristina 3, Beccucci. All. Antonelli

Semifinale 2:  Pall. Palestrina – Tiber Roma  64 – 60  (22-14, 35-26, 51-34)
Palestrina: De Meis 2, Macarra 2, Filecci 7, Coccia, V.Veccia, L.Veccia 6, Pasqualitti, Mastropietro 12, Pochini 3, Bacci, Cilia, Durante 28, Mattarelli 4, Ricchiuto. All. Cecconi
Tiber: Gallon 7, Morgillo 2, Tiburzi 9, Odorisio, Virgili, Mazzini 1, Melmuzzi 4, Della Corte F. 5, Della Corte R. 18, Galasso 14. All. Donati

Finale 5° – 6° posto: Bièvres – Soepa Bk Castelverde  28 – 70  (8-22, 19-39, 26-62)
Bievres: Gillerow, Goncalves, Manguin 2, Many, Dubos 2, Edwige 16, Tama, Baudry, Achard 8. All. Edwige
Soepa Castelverde: Tozzini 4, De Miranda 12, Coddetta 3, Pendenza 4, Gentile 9, Marinello 18, Rapisardi 14, Bumbaca 2, Iorio 4. All. De Santis

Under 18

Finale 5° – 6° posto:  Urania Milano – Junior Bk Ravenna 75-51 (16-16, 40-28, 53-42)
Urania: Scafora 6, Frausin 4, Signorile 1, Paveri 11, Losi 3, Manzoni 2, Salmin 4, Marnetto 32, Orenze 7, Magni 2, Vurchio , Baccalaro, Filiputti 2, Rinoldi 1, Milani. All. Maiocchi
Bk Ravenna:  Kertusha 3, Di Giorgio 1, Trigiani, Asioli, Galzote 1, Donati 8, Isidori 10, Guza 7, Dovganyuk , Ferizi 6, Lelli , Pezzi 15. All. Mauro

Semifinale 1:   Pall. Palestrina – Virtus Valmontone  65-82 (27-20, 33-45, 51-63)
Palestrina: Passeri 9, Petri 9, Scarozza 5, Colagrossi, Moretti 10, Porretta, Cantarella, Cecconi 20, Rosicarelli, Magistri 12. All. Bernassola
Valmontone: Di Francesco 7, Silvestri, Orlacchio, Ricchiuto 7, Bianconi 2, Frascati 11, Quartarone 4, Dosic 14, Minelli 3, Pedà 24, Misolic 10, Mantoni. All. De Cesaris

Semifinale 2:  Latina Basket –  Tiber Roma 77-64 (12-18, 36-26, 53-42)
Latina: Hajrovic 23, Salvini , Gava 7, Schivo 10, Molesini , Laera 5, Zibella 3, Visca 29. All. Lico
Tiber Roma: Marinelli 10, Ambrosi 5, Corsi 19, Bagaglini 4, Colavita 2, Papa 14, Bonomi 4, Paragallo 6. All. Santucci

Aquilotti

Semifinale 1:  Ponte di Nona – Bk Cavese  18-6

Semifinale 2:  Soepa Bk Castelverde – Pall. Palestrina  8-16

 

in arrivo la XIX edizione del Memorial Iaia

È in pieno fermento la macchina organizzativa dell’ormai storico Memorial Tonino Iaia, giunto quest’anno alla sua 19^ edizione.

La manifestazione, che si svolgerà tradizionalmente nei giorni 2-3-4 e 5 gennaio 2018, anche quest’anno indosserà la sua veste di “torneo internazionale”, ospitando la squadra del Bièvres, cittadina francese, tra l’altro gemellata con la nostra Palestrina.

Quest’anno gli organizzatori, nella convinzione di fare cosa gradita ai numerosi spettatori che assisteranno all’evento, hanno compiuto un ulteriore sforzo allargando le categorie partecipanti; infatti, oltre ai classici Tornei “Under 18 di eccellenza”, che quest’anno è particolarmente competitivo con le squadre Junior Basket Ravenna, Latina Basket, Pall. Palestrina, Tiber Roma, Urania Milano e Virtus Valmontone ed “Under 14 Elite”, anch’esso di ottimo livello con le squadre Bièvres, Pall. Palestrina, Pass Roma, Soepa Bk Castelverde, Tiber Roma ed Urania Milano, si è voluto aggiungere un ulteriore torneo dedicato ai cestisti più piccoli, gli “Aquilotti”, con le squadre Basket Cavese 93, Jungle Team Palestrina, Pall. Palestrina, Ponte di Nona Roma, Soepa Bk Castelverde e Virtus Valmontone.

Altra novità, o meglio un ritorno al passato, è rappresentata dalla sede di svolgimento delle gare: mentre tutte le partite “Under 18” ed “Under 14”, come nelle ultime edizioni, verranno disputate al PalaIaia di Via Pedemontana 223, quelle della categoria “Aquilotti” si svolgeranno al Palaflacco di Via di Valle Zampea 2, con l’eccezione della finale per il 1° posto che si disputerà anch’essa al PalaIaia.

In ogni caso, tutti i dettagli delle squadre partecipanti, degli incontri con i rispettivi orari e campi e la programmazione dell’evento sono presenti su questo sito, cliccando in alto su “MEMORIAL TONINO IAIA” e poi su “EDIZIONE 2018”.

Arrivederci al prossimo 2 gennaio e buon divertimento a tutti.

Giornata finale

Under 18

Finale 1° e 2° posto: Vis Nova Roma – Bk Ferentino 60-59 (19-15, 36-29, 51-40)
Vis Nova: Butteroni 6, Fiorucci 13, Frosecchi 6, Lucarelli 17, Maio, Palandrani 9, Podeschi, Telesca, Chiesa, Lauro 9, Del prete. All. Benassi
Ferentino: Dell’Uomo 2, Suriano 6, Capuani 15, Mastrangeli 12, Datuowei 7, Stirpe 3, Stazi 2, Aatata 9, Flaviani, Lauretti, Renzi 5. All. Iacozza

Finale tutta laziale per la Under 18, con una partenza migliore della Vis Nova capace di tenere un piccolo ma costante vantaggio per tutto il primo quarto. Allungo che giunge solamente dopo la mini-pausa, Lauro chiude un parziale di 7-0 che porta al 26-17. Bomba repentina di Ferentino che fa il bis per il -4 ma deve subire due tiri dai 6.75 della Vis Nova che vanificano il tutto. Il 36-29 dell’intervallo lascia comunque ogni scenario aperto.
Sostanzialmente invariata la situazione nella ripresa, la Vis Nova trova le soluzioni ad alta percentuale che Ferentino non ha, appoggiandosi solo alle iniziative personali di Aatata e Capuani. La doppia conclusione da tre punti al minuto 27 spacca in due la gara, capitolini che mettono sedici punti tra loro e gli avversari amaranto. Arriva a questo punto il canestro liberatorio di Ferentino (51-38), Capuani non conclude un gioco da tre punti ma restituisce brio all’ultimo quarto.
La Vis Nova infatti mette a referto solo due punti e Ferentino avrebbe la ghiotta chance di riaprirla definitivamente, sciupando due liberi su tre al 34° (53-47). Ci pensa Mastrangeli a rimettere i suoi ad un solo possesso di distanza, con il pareggio che arriva pochi istanti dopo sempre dalla lunga distanza (Renzi 53-53). Il pallino del gioco resta ai ciociari, Datuowei si divora il sorpasso riscattandosi in lunetta a tre minuti dal termine, incubo per la Vis Nova allontanato da Lauro (54-53). Replica Aatata ma nr.1 romano concede il bis per il +1, a questo punto due sanguinose perse danno campo libero a Capuani per il 57-58 a favore di Ferentino a 43 secondi dalla fine. Finale spettacolare, Datuowei può fare +3 ma sbaglia il secondo libero e su azione seguente al rimbalzo Lucarelli infila la tripla del sorpasso a 4 secondi dall’epilogo. Ferentino ci prova ma senza fortuna, il trofeo va alla Vis Nova.

Finale 3° e 4° posto Pall. Palestrina – Kadrina Karud 66-78 (14-24, 31-41, 44-59)
Palestrina
: Petri 3, Rossi, Pochini 12, Moretti 2, Bolozan 8, Cecconi 8, Magistri 6, Sale 4, Cupellini 4, Scarozza 18, Iaia 1. All. Miglio
Kadrina: Ling 13, Martinson, Henrik, Lons 7, Toomejoe, Meremaa 10, Veide 2, Must 13, Toming 2, Konontsuk 13, Mets 16, Maurel 2. All. Raivo

Under 14

Finale 1° e 2° posto: Scuba Frosinone – Urania Milano 52-76 (15-19, 29-34, 37-55)
Frosinone: Schiavetta, Lesdi 13, Lepre 3, Comerci, Bracaglia , Lepore, Iaboni 15, Testani , Bertini, Di Iorio 12, Minna 9. All. Di Salvatore
Urania: Rezzoli 2, Bevivino 4, Calcagno 17, Conti 2, Granato 8, Manganini 11, Pavesi , Petix 2, Ciccarelli 14, Lazzarone, Faccini 16. All. Schiavi

Primo tempo della finale U14 che rispecchia le attese delle due squadre regine del torneo. Sostanziale equilibrio ma con continui strappi, la prima a rompere il ghiaccio è l’Urania che costruisce il 9-19 con un parziale di 10-0 ma reagisce immediatamente Frosinone capace di restituire pan per focaccia e andando sopra di due lunghezze. Negli ultimi cinque minuti del secondo quarto torna prepotentemente alla ribalta la squadra milanese che riallarga la forbice, fino al canestro sulla sirena dei ciociari che limita i danni.
L’inerzia continua a premiare l’organizzazione dell’Urania che da seguito ai tentativi di allungo presentandosi nuovamente con un +10 nei frangenti iniziali della ripresa. La fuga viene certificata nei minuti successivi con una tripla quasi sulla sirena (37-55) che fiacca le speranze dello Scuba. Tripla che arriva anche in apertura di ultima frazione consegnando quasi anticipatamente la coppa ai lombardi. In pieno spirito del memorial la gara però è combattuta fino all’ultimo con il sussulto d’orgoglio dello Scuba a cui non riesce di raddrizzare le sorti. La vittoria finale è nelle mani dell’Urania che alza il trofeo con un inattaccabile 76-52.

Finale 3° e 4° posto:  SMG Latina – STS Sezze 66-73 (15-24, 36-43, 47-58)
SMG: Guratti 15, Diglio 10, De Francia 17, Bagni 18, Moliterno, Tei 2, Bertin , Di Palma, Piovesan , Penci , Margiotta 4. All. Favari
Sezze: Pellegrini 3, Rosella 16, Marchionne 34, D’Ascanio, Mirabella 11, Castrucci 6, Bernasconi , Luccone 3. All. Costantino


GARA TIRO DA TRE PUNTI

ARTUR KONONTSUK (KADRINA) 42 PUNTI IN 60 SECONDI
AATATA (FERENTINO) 27 PUNTI IN 57 SECONDI
ORENZE (URANIA) 23 PUNTI IN 55 SECONDI
PETRI (PALESTRINA) 9 PUNTI IN 46 SECONDI
LUCARELLI (VIS NOVA) 9 PUNTI IN 53 SECONDI


PREMIO ALETTI UNDER 14 SCUBA FROSINONE
PREMIO ALETTI UNDER 18 FMC FERENTINO
PREMIO POLIDORI UNDER 14 CICCARELLI (URANIA MILANO)
PREMIO POLIDORI UNDER 18 LAURI METS (KADRINA KARUD)

Ai nastri di partenza la XVIII edizione del Memorial Tonino Iaia

Tutto pronto per l’edizione 2017 del “Memorial Tonino Iaia”, che quest’anno si riappropria dell’etichetta di internazionale, vista la presenza della squadra estone del Kadrina Kadur.

Sono previste due categorie, Under 14 ed Under 18, suddivise ciascuna in due gironi:  per quanto riguarda l’Under 14 saranno in gara Pall. Palestrina, Urania Milano e Scuba Frosinone nel girone A e SMG Latina, Tiber Roma e STS Sezze nel girone B; per l’Under 18 si sfideranno invece Urania Milano, Vis Nova Roma e Basket Ferentino nel girone A e Pall. Palestrina, Kadrina Kadur e Lido di Roma Basket nel girone B.

Come lo scorso anno gli incontri verranno disputati unicamente presso la struttura del PalaIaia in Via Pedemontana 223; il calendario completo, le squadre partecipanti ed i relativi roster sono consultabili su questo sito sotto il menu ‘Memorial Tonino Iaia’.

Appuntamento dunque al 2 gennaio 2017 alle ore 9,00 con la partita inaugurale del Torneo che vedrà di fronte la squadra Under 14 della Pall. Palestrina ed i pari età della Scuba Frosinone.

Ciao Peppe, ci mancherai

SONY DSC

Sei stato una colonna portante del Basket Tonino Iaia; nei giorni del Memorial non ti sei mai fermato dando il tuo grande contributo negli anni, perché il tuo credo è sempre stato quello di credere nei giovani; ci piace ricordare ancora il tuo entusiasmo quando lanciammo l’idea di fare un campionato con i ragazzi di Palestrina; e non poteva essere diversamente per l’amore e la fiducia che hai sempre avuto per i ragazzi; e quante trasferte vissute insieme e quante partite in casa, tu sempre al cronometro, ma con occhio vigile anche alla panchina; e quando avevamo bisogno di qualcosa in Comune per la nostra Società sempre a te ricorrevamo e tu non dicevi mai di no, prodigandoti in tutte le maniere; e con una persona allegra come te non potevano mancare gli sfottò e le battute, che erano le cose che ci legavano di più e che sono quelle che ti puoi permettere solo con gli amici veri.

Sei stato un amico leale, un uomo sincero, una persona speciale, insostituibile.

Per tutto questo ci mancherai

I tuoi amici del Basket Tonino Iaia

Playout: Cassino si aggiudica gara-1

PALL. LONGO CASSINO 81 – BK TONINO IAIA 59

Parziali: 23-13; 39-24; 58-40.

Pall. Longo Cassino: Mangiante 2, Coletta, DE SANTIS 9, ANDREOZZI 14, BERARDI 13, IANNETTA 8, Evangelista 4, Cecere 2, ESPOSITO 14, Zeoli 9, Zagaroli, Barrella 6. All. De Rosa

Bk Tonino Iaia: Perrone 5, POCHINI 5, PERNA 17, Tagliacozzo 2, Andreoli 5, Pennacchiotti, DI BRANCO 6, IAIA 6, Baroni 5, CICERCHIA 8.  All. Fornari

Arbitri: Gadda e Orazi di Roma

Disco rosso per il Bk Tonino Iaia a Cassino con la Pall. Longo che fa suo l’incontro senza troppe difficoltà. La partita, fin dall’inizio, è nelle mani dei ciociari che acquisiscono già nel primo quarto un vantaggio in doppia cifra.

Da lì in poi la gara prosegue senza grossi scossoni, ma con l’inerzia sempre da parte della squadra di casa che si aggiudica meritatamente l’incontro, portandosi sull’ 1-0.

La partita di ritorno verrà disputata al Palaflacco giovedì 26 maggio alle ore 20,30.

(v. statistiche)

Ultima chiamata per il Bk Tonino Iaia

Il Bk Tonino Iaia si qualifica penultimo nel girone, alla fine della regular saison, e disputerà i play out (2° turno) contro la Pall. Longo Cassino che ha dovuto cedere al primo turno al Colleferro.

La vincente di questo scontro guadagnerà la permanenza nel campionato di serie D, la perdente retrocederà senza altri appelli.

Gara-1 verrà disputata in casa dei ciociari lunedì 23 maggio alle ore 20,00, mentre il ritorno è previsto al Palaflacco giovedì 26 maggio alle ore 20,30.

In caso di parità nelle vittorie, l’eventuale bella verrà disputata a Cassino sabato 28 maggio alle ore 18,00.

San Cesareo non fa sconti

SAN CESAREO 91 – BK TONINO IAIA 62

Parziali: 30-16; 47-35; 67-43.

San Cesareo: Franciosi 5,Mattei 6, Cara F. 20, Francesconi ,Oppedisano 11, Pizzolo 5, Mancini 7, Cara A. 12, Zaffini 12, Petrucci 6, Cantina 4, Pochesci 3.  All.: Sebastianelli R.

BK Tonino Iaia: Lombardi 6, Pochini 17, Perna 13, Tagliacozzo 13, Andreoli 7, Pennacchiotti, Aleandri 2, Cicerchia 4.                 All.: Fornari A.

Missione compiuta per San Cesareo che batte senza patemi Tonino Iaia e conquista un importante secondo posto che consentirà di giocare fino alla finale con il fattore campo a favore, un ottimo risultato per la squadra di Sebastianelli che ha anche rimpianti per qualche punto buttato con avversari alla portata, considerando soprattutto il 2-0 negli scontri diretti con la capolista Albano.

Per i prenestini invece una caduta indolore vista la concomitante sconfitta degli Amatori che permette di evitare la retrocessione diretta, anche se nell’unico turno play-out in programma tra ben 4 settimane contro la perdente della serie tra Cassino e Colleferro ci sarà da cambiare registro rispetto alle ultime partite, giocate sempre in emergenza. Anche oggi infatti Fornari si presenta con assenze pesanti e soli 8 giocatori a referto, dalla parte opposta invece il roster è quasi al completo e la partita prende subito una precisa direzione, i padroni di casa infatti raggiungono presto la doppia cifra di vantaggio e non la prederanno più. Sugli scudi Federico Cara, ma vanno quasi tutti a referto i giocatori di Sebastianelli, che nell’ultima parte dà ampio spazio ai giovani, prima di festeggiare un secondo posto che porta come avversario al primo turno play-off il Roma Nord 2011.

(da www.basketincontro.it)

Anche Cassino passa al Palaflacco

TONINO IAIA  67 – BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE PALL. LONGO CASSINO 73

Parziali: 21-9, 30-37, 46-53.

Tonino Iaia: Lombardi 2, POCHINI 10, PERNA 11, Tagliacozzo 5, Pennacchiotti, DI BRANCO 12, Coccia 2, IAIA 5, CICERCHIA 20. All. Fornari

Banca Popolare del Frusinate Pall. Longo-Cassino: Gryka n.e., Notarangelo, DE SANTIS 29, ANDREOZZI 28, BERARDI 7, IANNETTA 3, Evangelista 2, ZEOLI 4. All. De Rosa

La Pall. Longo espugna il parquet di Palestrina e può così festeggiare la conquista del decimo posto in classifica; il Bk Tonino Iaia deve invece aspettare ancora una settimana per conoscere le proprie sorti.

Le due squadre, nonostante entrambe in formazione rimaneggiata, scendono in campo determinate e si danno battaglia per tutto l’incontro senza mai risparmiarsi. Il punteggio rimane in bilico nei primi minuti di gara; poi, nella seconda parte del primo quarto i padroni di casa sembrano prendere il sopravvento e, sotto i colpi di Perna e Di Branco, doppiano gli avversari a due minuti dal primo mini-intervallo (18-9), per chiudere poi sul +12.

Insistono gli uomini di Fornari in apertura di seconda frazione: dopo 2’ 40” il tabellone segna 27-14 e l’inerzia sembra tutta dalla parte dei prenestini; ma qui avviene la svolta della partita: la squadra di casa arresta il proprio slancio e, minuto dopo minuto, si lascia risucchiare dagli avversari. E’ Andreozzi che suona la carica (suoi i primi 5 punti dei cassinati in questo quarto), poi arrivano 4 triple consecutive micidiali di uno scatenato Andreozzi: insomma gli ospiti, dopo aver impattato, a 2’30” dal riposo, sul 29-29, si portano addirittura avanti e, approfittando del perdurante black-out della squadra di casa, vanno a chiudere la metà gara sul +7. Il parziale accusato dai prenestini negli ultimi 7 minuti è davvero pesante: 3-23.

La forbice continua ad allargarsi nel terzo periodo, con De Santis che continua il suo show e così dopo quasi 4 minuti il vantaggio esterno sale a +11. E’ Cicerchia, con buone percentuali al tiro, a ricucire parzialmente lo strappo, ben coadiuvato da Di Branco, davvero autoritario sotto i tabelloni (15 rimbalzi in totale per lui). Si arriva sul 42-47 a 3’30” dalla penultima sirena, poi nel finale di tempo ci pensa ancora Andreozzi a ristabilire i 7 punti di vantaggio.

Nuovamente un allungo ospite all’inizio dell’ultimo quarto con un inarrestabile Andreozzi (48-57 dopo 1’30”), poi c’è ancora un sussulto dei prenestini che tornano sul -6 a metà frazione e, a poco più di 4 minuti dal termine, si riportano a ridosso degli avversari (58-61), grazie a Cicerchia ed ai rimbalzi di Iaia (11 in totale per lui).

Nel frattempo sono usciti prima Perna poi De Santis per 5 falli, e comunque il divario resta inalterato, con gli ospiti in vantaggio di 4 punti quando manca 1’50” alla sirena finale. Dopo l’uscita di Iaia per raggiunto limite di falli, i prenestini sbagliano un paio di conclusioni e la squadra di Cassino ne approfitta, mettendo con Evangelista, a 46” dalla fine, il sigillo alla partita.

(v. statistiche)