Edizione 2013

XIV MEMORIAL TONINO IAIA

Edizione 2013 – Dal 2 al 5 gennaio 2013 – Palestrina

Saluto del Sindaco – Memorial Tonino Iaia – XIV Edizione

 

Quattordici anni di sport, di solidarietà, di amicizia: questo è il Memorial Tonino Iaia. Sono tanti gli avvenimenti sportivi che ogni anno Palestrina offre ma il Memorial Iaia è un motivo di vanto per la nostra Città.

Il 2013 si aprirà con questo grande evento in memoria del nostro compianto amico  Tonino. In un mix di valori sportivi e sociali, giovani atleti si sfideranno sul parquet prenestino, sarà un importante momento di scambio culturale tra ragazzi di diverse regioni d’Italia, un’esperienza che arricchirà enormemente tutti i partecipanti.

La manifestazione, ideata per ricordare il nostro concittadino amante del basket e uomo di sport, anche quest’anno vedrà la partecipazione di numerose e blasonate squadre. Rivolgo un caloroso saluto a tutti gli atleti che si cimenteranno nel torneo, ed a loro, per l’impegno che dovranno esprime durante le partite, va il mio personale “in bocca al lupo”.

Un plauso doveroso va agli impagabili organizzatori che portano avanti questa importante iniziativa dalla doppia valenza: agonistica e sociale. Grazie a tutti voi che, con passione e determinazione, avete reso possibile questo Memorial che nel tempo è cresciuto e si è consolidato come appuntamento nazionale di prestigio.

Ed un grazie di cuore alla famiglia Iaia, a Maria, Francesco, Fabio e Filippo che conservano e condividono con Palestrina e il mondo del basket  il ricordo di Tonino.

Viva il basket, viva lo sport e buon divertimento…

Il Sindaco Rodolfo Lena

ARTICOLO DI ALESSANDRO FORNARI PER “L’INDISCRETO”

13 luglio 1999. Per la famiglia Iaia è una data che ha segnato per sempre il loro cammino, una cicatrice mai rimarginata. Bussarono  alla porta, la mattina di quel giorno, un giorno come tanti, e gli dissero che Tonino non c’era più.

“ Memorial Iaia” è sinonimo  di sport, la pallacanestro, e soprattutto  di solidarietà.

Siamo nuovamente arrivati all’appuntamento con questo torneo giovanile che negli anni è diventato il torneo giovanile invernale più importante d’Italia.

Quest’anno, dal 2 al 5 gennaio 2013 ne festeggiamo il 14esimo, infatti sono trascorsi 13 anni da quando Tonino è venuto a mancare e, se ancora oggi ci ritroviamo riuniti per questo torneo, certamente ciò ha un significato. Alcuni mesi dopo l’evento tragico, gli amici di Tonino e i suoi familiari, hanno organizzato questa manifestazione, sicuramente sull’onda dell’entusiasmo che aveva travolto tutti. Oggi a distanza di tempo, è opportuno, per coloro che partecipano al memorial, o che si avvicinano al basket, comprendere perché siamo ancora qui. Siamo ancora qui perché i valori in cui Tonino credeva e di cui è stato il testimone erano e sono immarcescibili. Ha creduto nella famiglia, nell’amicizia, ha creduto nello sport e sul significato che esso svolge nell’educazione dei giovani. Lui era l’amico di tutti, con ciascuno aveva un rapporto singolare e personale, cui dava un carattere di unicità. Sin da piccolo aveva dato importanza allo sport di squadra, al calcio, nelle piazzette del paese; più grande nel basket, come giocatore prima, come allenatore infaticabile poi e infine padre sulle tribune che incitava i suoi figli a dare il meglio di sé. Le sue giornate sarebbero dovute durare più di 24 ore; aveva abbracciato la politica che viveva con passione e con una dose di ironia.

Nelle partite di basket, per lui, era fondamentale la lealtà verso i compagni, puntare verso l’obiettivo, vincere, ma al termine, si tornava tutti amici, soprattutto con la squadra avversaria e la gara si concludeva con una intensa stretta di mano.

Nell’anno 2000 l’idea venne all’amico inseparabile di Tonino Francesco Anconitano che contagiò immediatamente Antonio Fornari e Franco Libianchi che decisero di organizzare un “Memorial” che ricordasse la memoria di Tonino attraverso il suo sport preferito, la pallacanestro, e d’accordo con sua moglie Maria.

Si iniziò con soltanto quattro squadre per arrivare alle attuali sedici, otto under 13 e otto under 17. Ci sono stati anche anni in cui il memorial è diventato internazionale con squadre come il Real Club Tenerife (Spagna 2004), Trigilav Osiguranje (Croazia 2005), B.C. Hito (Estonia 2005), K K Alkar (Croazia 2007), Rakvere (Estonia) e BK 2000 (Bosnia 2008), Latvia (Lettonia 2009).

E’ emozionante ricordare che in questi tredici anni circa 1700 bambini, con le loro famiglie, con i loro amici, abbiano conosciuto la personalità di Tonino, attraverso lo sport e il fare del bene al prossimo: 178 squadre partecipanti; 325 incontri disputati. Numeri che parlano da soli e che dimostrano come nessuno si sia tirato indietro a questa chiamata un po’ particolare, alla quale si è aggiunta la voce forte di altri due cari amici, altri due “angeli” che guidano il nostro cammino terreno: Andrea Polidori e Fabio Aletti che ogni anno vengono ricordati insieme a Tonino in questo fantastico memorial.

I giovani, “sentinelle del futuro”, così definiti dal compianto Beato Giovanni Paolo II, oltre che mostrare le loro doti tattiche e tecniche, rappresentano il domani che verrà in ogni settore della società con la speranza di non copiare il “marcio” che i nostri politici e governanti stanno dando in questo periodo.

Investire nei giovani significa mandare loro un messaggio che la propria città sta pensando a loro, e credere in loro significa credere nel domani.

Gli organizzatori in questa 14esima edizione hanno l’onore ed il privilegio che un grande uomo, un grande atleta, è stato chiamato a testimonial, qual Valerio Cleri già campione europeo e mondiale di nuoto e unico prenestino a partecipare ad una Olimpiade.

La griglia di partenza delle squadre partecipanti si sta riempendo e già troviamo per la categoria Under 13 la SB Frosinone, Tiber Roma, BK Cavese, Bk Cecina, Castel Fiorentino, Quartu, U.S.Palestrina; mentre per la categoria Under 17 hanno dato la loro adesione La Foresta Rieti, Tiber Roma, Stella Azzurra, Eurobasket Roma, Juve Pontedera, U.S. Palestrina.

Questa meravigliosa manifestazione che vedrà l’epilogo finale proprio nella palestra dedicata all’amico Tonino “PalaIaia” è resa possibile grazie alla volontà e alla disponibilità della famiglia Iaia, di tutto un energico comitato, guidato da quei sani valori di amicizia, amore, umiltà e solidarietà; dal contributo di sponsor e soprattutto dall’Amministrazione Comunale che si è sempre prodigata per la buona riuscita della manifestazione.

 

Valerio Cleri:

Sono pronto con emozione e orgoglio di fare da “testimonial” a questo memorial Iaia che per il 14° anno si disputerà nella nostra Preneste. Sono pronto a collaborare fattivamente con tutte le altre magnifiche persone che organizzano questo evento.

 

Famiglia Iaia:

Un grazie da tutta la famiglia agli organizzatori per aver creato dal nulla un evento che Tonino avrebbe voluto che fosse così.

 

Gli organizzatori:

Ancora una volta un grazie di vero cuore a tutti coloro che con il loro aiuto ci danno la possibilità di tenere ancora in piedi questo memorial Tonino Iaia.

Lascia un commento